ARMATURA MINIMIA CORDOLO PARATIA

Luca.12

Well-known member
Messaggi
195
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Liguria
CAD/BIM
  1. Archicad
  2. Autocad
Soft. strutture
  1. MasterSap
Un saluto a tutti,

vi chiedo un aiuto riguardo a un problema che mi si presenta, si tratta dell'armatura di un cordolo testa pali di una paratia.
Tagliando corto e senza spiegare i dettagli mi ritrovo in questa situazione:
Con il programma PAC della Aztec è stata calcolata una paratia con relativo cordolo in c.a. in cui era stata prevista una armatura esagerata (perchè il programma prende di default il minimo da normativa ed il cordolo in questione ha una dimensione di 100x100 cm.)

Ora mi ritrovo in cantiere con un armatura minore rispetto ai minimi di normativa ma suffciente per superare le verifiche del cordolo (anche perchè è davvero poco sollecitato).
Ora devo rendere conto alla DL che è molto precisa e mi chiede spiegazioni in merito, io pensavo di giustificare il tutto riportando evidenza delle verifiche mettendo in evidenza che il coefficiente di sicurezza è parecchio elevato anche con l'armatura ridotta. Il fatto invece che non sia rispettata l'armatura minima da normativa potrei giustificarlo dicendo che è riferita alle travi e non ai "cordoli" delle paratie.
Qualcuno ha mai affrontato un problema simile?
 
Un saluto a tutti,

vi chiedo un aiuto riguardo a un problema che mi si presenta, si tratta dell'armatura di un cordolo testa pali di una paratia.
Tagliando corto e senza spiegare i dettagli mi ritrovo in questa situazione:
Con il programma PAC della Aztec è stata calcolata una paratia con relativo cordolo in c.a. in cui era stata prevista una armatura esagerata (perchè il programma prende di default il minimo da normativa ed il cordolo in questione ha una dimensione di 100x100 cm.)

Ora mi ritrovo in cantiere con un armatura minore rispetto ai minimi di normativa ma suffciente per superare le verifiche del cordolo (anche perchè è davvero poco sollecitato).
Ora devo rendere conto alla DL che è molto precisa e mi chiede spiegazioni in merito, io pensavo di giustificare il tutto riportando evidenza delle verifiche mettendo in evidenza che il coefficiente di sicurezza è parecchio elevato anche con l'armatura ridotta. Il fatto invece che non sia rispettata l'armatura minima da normativa potrei giustificarlo dicendo che è riferita alle travi e non ai "cordoli" delle paratie.
Qualcuno ha mai affrontato un problema simile?
Non puoi giustificare l'inosservanza della legge.
Altrimenti tutti i minimi a cosa servono?
 
Un saluto a tutti,

vi chiedo un aiuto riguardo a un problema che mi si presenta, si tratta dell'armatura di un cordolo testa pali di una paratia.
Tagliando corto e senza spiegare i dettagli mi ritrovo in questa situazione:
Con il programma PAC della Aztec è stata calcolata una paratia con relativo cordolo in c.a. in cui era stata prevista una armatura esagerata (perchè il programma prende di default il minimo da normativa ed il cordolo in questione ha una dimensione di 100x100 cm.)

Ora mi ritrovo in cantiere con un armatura minore rispetto ai minimi di normativa ma suffciente per superare le verifiche del cordolo (anche perchè è davvero poco sollecitato).
Ora devo rendere conto alla DL che è molto precisa e mi chiede spiegazioni in merito, io pensavo di giustificare il tutto riportando evidenza delle verifiche mettendo in evidenza che il coefficiente di sicurezza è parecchio elevato anche con l'armatura ridotta. Il fatto invece che non sia rispettata l'armatura minima da normativa potrei giustificarlo dicendo che è riferita alle travi e non ai "cordoli" delle paratie.
Qualcuno ha mai affrontato un problema simile?
Potresti provare, dicendo che è un cordolo e non una trave, a far riferimento alla minima armatura prevista per i cordoli delle strutture in muratura
 
Potresti provare, dicendo che è un cordolo e non una trave, a far riferimento alla minima armatura prevista per i cordoli delle strutture in muratura
la trave di coronamento deve assorbire i cedimenti differenziali di testa. Quindi un comportamento da dormiente come per le murature me lo dovete spiegare
ammettere l'errore ed evitare di peggiorare la situazione con la DL
 
la trave di coronamento deve assorbire i cedimenti differenziali di testa. Quindi un comportamento da dormiente come per le murature me lo dovete spiegare
ammettere l'errore ed evitare di peggiorare la situazione con la DL
Ma quanto sì è lontani dai minimi ?
Mi si spieghi anche come e perché con meno dei minimi di armatura previsti dalla normativa la trave di coronamento non sia in grado di assorbire i cedimenti differenziali di testa e a quali problemi si va in contro dal punto di vista strutturale (Quantitativamente).
Quindi niente, visto che non ci sono i minimi mm2 di armatura previsti dalla norma cogente è necessario demolire il tutto ed integrare i mm2 minimi previsti. A questo punto la trave di coronamento diventa trave con tutti i crismi e può assorbire i cedimenti differenziali che prima forse non poteva assorbire
 
Ma quanto sì è lontani dai minimi ?
Mi si spieghi anche come e perché con meno dei minimi di armatura previsti dalla normativa la trave di coronamento non sia in grado di assorbire i cedimenti differenziali di testa e a quali problemi si va in contro dal punto di vista strutturale (Quantitativamente).
Quindi niente, visto che non ci sono i minimi mm2 di armatura previsti dalla norma cogente è necessario demolire il tutto ed integrare i mm2 minimi previsti. A questo punto la trave di coronamento diventa trave con tutti i crismi e può assorbire i cedimenti differenziali che prima forse non poteva assorbire
non ho parlato di verifica non soddisfatta, ma del funzionamento che non è certo quello di un cordolo su muratura
la contestazione della DL è corretta, la possiamo girare come vogliamo ma è stata data una indicazione non corretta e ci si sta arrampicando sugli specchi
 
Ok, cado rovinosamente dagli specchi, scusami Luca.12, ma la mia prima indicazione che ho dato è fuorilegge, non c'è nulla da fare.
 
Un quantitativo minimo di armatura completamente spropositato che non ha nulla a che vedere con le sollecitazioni in gioco, poi in cantiere ci prendono tutti per il c..lo, chissà perchè!
 
Un quantitativo minimo di armatura completamente spropositato che non ha nulla a che vedere con le sollecitazioni in gioco, poi in cantiere ci prendono tutti per il c..lo, chissà perchè!
Ti prendono per il c..lo perchè fai le cose per bene e rispetti quello che la normativa dice, a prescindere da quello che puoi (e possiamo tutti) pensare circa l'adeguatezza o meno della prescrizione? Bhè, puoi sempre scegliere di fare "ad occhio" o "a naso" e vedere come va, o magari far gettare un cordolo di coronamento senza armature (è successo ad un collega che non era andato a controllare e l'impresa ha fatto proprio questo, davvero, e il collaudatore ha anche collaudato!), però basta essere consapevoli di quello che si fa (o non si fa) e assumersene le responsabilità.

Trovo alcune indicazioni delle NTC totalmente fuori luogo e spropositate, e anche irrealizzabili materialmente, ma questo non significa che io possa fare di testa mia. Gli operai in cantiere potranno anche ridere, ma sulla bocca degli stolti (e degli ignoranti) non credo possa trovarsi altro.​
 
Scusami tanto, ma credo non si possa passare da una parte all'altra a seconda delle esigenze... Ad esempio qui sembri essere molto più tassativo (giustamente) sulle disposizioni normative: https://ingforum.it/discussione/armatura-minima-a-taglio-travi-ntc18-1-5xb-mm-2-m.23475/post-28536
Ripeto: nel caso in esame se la trave di coronamento deve essere una trave non c'è soluzione se non demolire quanto fatto.
Avevo solo proposto di interpretare una trave di coronamento di una paratia di pali come cordolo su maschio in muratura, effettivamente è stato troppo azzardato soprattutto perché non conosco le condizioni dell'opera.
Se c'è un minimo di legge va rispettato.
Farsi prendere in giro è l'ultimo dei problemi.
 
Indietro
Top