Calcolo cedimenti plinti per struttura prefabbricata

Ale321

Well-known member
Messaggi
805
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Piemonte
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Travilog
Ciao,
devo calcolare i plinti di fondazione in ca in opera di una struttura prefabbricata.

I prefabbricatori mi hanno dato le sollecitazioni al piede SLU-SLU SISMA X-SLU SISMA Y-SLE
Senza modellare la struttura, con il modulo 2D "plinti" ho dimensionato ed armato i singoli plinti.

Per i cedimenti sono costretto a modellare 3D le fondazioni del capannone.
L'unico problema e' che i prefabbricatori mi hanno dato le sollecitazioni N-Tx-Ty-Mx-My ai seguenti stati limite SLU-SLU SISMA X-SLU SISMA Y-SLE.

A me servirebbero invece i carichi nodali su ogni plinto. Inoltre non so che analisi fare (statica?) e come carico i singoli plinti (con che azioni nodali? ... permanenti, non permanenti, accidentali, ecc...)

Come posso procedere?

Grazie
 
I plinti sono isolati? Se sì, come immagino, non vedo problemi a calcolare i cedimenti per ogni singolo plinto e poi verificare che i cedimenti differenziali tra plinti consecutivi non siano troppo elevati (e comunque compatibili con la struttura).
Sono previsti cordoli di collegamento? Se sì vale comunque quanto detto prima, se no devi anche verificare che le azioni al piede che ti hanno fornito (in condizione sismica) comprendano già gli effetti degli spostamenti relativi al piede.
Come peraltro ti avevo già fatto notare, le azioni al piede sono sempre bidirezionali per cui le fondazioni sono sempre in flessione deviata: il modulo di calcolo che utilizzi (che non conosco)te lo consente? Se no tutti i tuoi calcoletti rischiano di essere privi di significato...
Ultima cosa: fatti dare anche le combinazioni quasi permanente e frequente: in fin dei conti interessa anche conoscere i cedimenti istantanei in fase di montaggio per evitare problemi alla sovrastruttura.
 
I plinti sono isolati? Se sì, come immagino, non vedo problemi a calcolare i cedimenti per ogni singolo plinto e poi verificare che i cedimenti differenziali tra plinti consecutivi non siano troppo elevati (e comunque compatibili con la struttura).
Sono previsti cordoli di collegamento? Se sì vale comunque quanto detto prima, se no devi anche verificare che le azioni al piede che ti hanno fornito (in condizione sismica) comprendano già gli effetti degli spostamenti relativi al piede.
Come peraltro ti avevo già fatto notare, le azioni al piede sono sempre bidirezionali per cui le fondazioni sono sempre in flessione deviata: il modulo di calcolo che utilizzi (che non conosco)te lo consente? Se no tutti i tuoi calcoletti rischiano di essere privi di significato...
Ultima cosa: fatti dare anche le combinazioni quasi permanente e frequente: in fin dei conti interessa anche conoscere i cedimenti istantanei in fase di montaggio per evitare problemi alla sovrastruttura.
Ciao Trefolo,
i plinti sono isolati, ma ho previsto una trave di collegamento per gli spostamenti in quanto i prefabbricatori non l' hanno considerata.

Il modulo 2d di calcolo dei plinti considera le sollecitazioni sia in X che in Y, ma non calcola i cedimenti. Quindi sono costretto (per calcolare i cedimenti) a modellare le fondazioni o di un singolo plinto (trascurando la trave di fondazione) o tutta la fondazione (plinti+travi). Il problema e' che non so come caricare questi plinti

Ok per le combinazioni SLE quasi permanente e frequente.

Grazie
 
Ciao.
Ma nel software che utilizzi (immagino sia quello della famosa Software House gialla e tuttologa) come inserisci i dati del terreno?
Io, ad esempio, utilizzo Dolmen modulo IS plinti che ti consente una descrizione dettagliata della stratigrafia del terreno per cui posso calcolarmi, oltre alla capacità portante, anche i cedimenti.
Una valida alternativa, per di più gratuita, è l'utilizzo di Califfo, programma sviluppato (molto bene) dagli utenti del Bar. Unico problema è che devi conoscere molto bene la geotecnica per poter inserire correttamente i dati richiesti.
Altra alternativa, che ho utilizzato spesso in passato, è quella di contattare direttamente il geologo che ha fatto le prove. Personalmente ho sempre avuto indicazioni sufficienti per uscire dal "marasma"!
 
I dati del terreno sono questi.
Non ho inserito la coesione sebbene sia un terreno argilloso...
1697639451424.png

Provo a scaricare Califfo ...

Grazie
 
hai già le reazioni vincolari al piede. come già indicato dal buon Trefolo, che di prefabbricati un peletto ne mastica, controlla sia il cedimento differenziale a lungo termine che a breve termine. poi che tu lo faccia trovandoti le tensioni con boussinesq/westegaard e poi facendo la trattazione edometrica, o che tu lo faccia secondo teoria dell'elasticità col modulo elastico (principalmente istantaneo), con dei fogli excel o col buon califfo, poco cambia.

fatti dare le combinazioni per l'analisi istantanea oltre che a lungo termine, e chiedi al geologo il modulo edometrico (o ricavatelo con una delle millanta correlazioni. geotecnica sesso degli angeli).


mi pare di ricordare che il califfo ha anche il manuale teorico ben fatto
 
Grazie a tutti... mi attivo con i prefabbricatori

In riferimento all'armatura dei plinti (non potendo fare una staffa chiusa) come si definisce la lunghezza "L" di sovrapposizione dei cappellotti laterali?

Devo fare una verifica si ancoraggio?

Grazie

1698067523260.png
 
Grazie a tutti... mi attivo con i prefabbricatori

In riferimento all'armatura dei plinti (non potendo fare una staffa chiusa) come si definisce la lunghezza "L" di sovrapposizione dei cappellotti laterali?

Devo fare una verifica si ancoraggio?

Grazie

Visualizza allegato 1340
calcoli la distribuzione di tensione peggiore e verifichi l'ancoraggio (ec2 da più indicazioni rispetto alle ntc)
 
1698070278951.png1698070297042.png
Io utilizzo sempre questo schema. E' il più comodo in cantiere e non devo preoccuparmi degli ancoraggi.
 
Grazie Trefolo,
Il piego da 24 cm della barra superiore deve essere > 5 diam. armatura ?

1698133497633.png
 
Grazie Trefolo,
Il piego da 24 cm della barra superiore deve essere > 5 diam. armatura ?

Visualizza allegato 1349
Io sono di vecchia scuola: almeno 10fi (ma compreso il raggio di curvatura).
Il 24 cm nasce, in questo caso, perché avevo impostato il valore 15fi (armature costituite da fi16) come faccio normalmente per le fondazioni (non chiedermi il perché, non me lo ricordo...)
 
Indietro
Top