Capannone metallico su struttura prefabbricata

Ale321

Well-known member
Messaggi
809
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Piemonte
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Travilog
Ciao a tutti,
sopra ad una struttura interrata costituita da (fondazioni + muro di contenimento in ca + tegoli prefabbricati in cap) adibita a parcheggio interrato si vorrebbe creare un capannone in carpenteria metallica.
Ho convinto il committente a modificare la sagoma architettonica del capannone metallico che inizialmente prevedeva pilastri in falso che partivano dalla mezzeria dei tegoli in cap della struttura interrata.
Ora tutti i pilastri del capannone metallico nascono dal muro-tegolo perimetrale.

Domanda:
Come faccio a "vincolare" questi pilastri alla struttura sottostante?

Grazie
 
Ciao Ale321
Se non ho interpretato male hai i tegoli che appoggiano sul muro e devi vincolare la struttura in acciaio sul muro.
Puoi utilizzare questo metodo che ho proposto in situazioni simili.
In pratica si costruisce una specie di U sul muro a cui si imbullona la piastra di base.
Lo spazio tra muro e sottopiastra va riempito con emaco.
Nel tegolo va fatto il foro nella cappa per il passaggio della putrella, ininfluente sulla resistenza del tegolo.
Ciao.


Giunto.jpg
 
Ciao Ale321
Se non ho interpretato male hai i tegoli che appoggiano sul muro e devi vincolare la struttura in acciaio sul muro.
Puoi utilizzare questo metodo che ho proposto in situazioni simili.
In pratica si costruisce una specie di U sul muro a cui si imbullona la piastra di base.
Lo spazio tra muro e sottopiastra va riempito con emaco.
Nel tegolo va fatto il foro nella cappa per il passaggio della putrella, ininfluente sulla resistenza del tegolo.
Ciao.


Visualizza allegato 329
Grazie Betoniera,
proprio così... poi una volta ricavate le sollecitazioni al piede dei pilastri mi dai una mano a verificare la piastra ed i tasselli vero? :)

Grazie ancora
 
Nessun problema.
Calcola il capannone normalmente con incastri alla base e con controventi adeguati.
Poi comunicami lo spessore del muro e le reazioni alla base SLU.
Ciao.
 
anche poi sul capannone ti chiederò un po' di cose...

grazie ancora e a buon rendere
 
Se può esserti utile qualche esempio di controventatura, ancoraggio capriata-pilastro, ancoraggio terzera-capriata.
In questo esempio manca la controventatura della falda di tetto ottenuta con le lamiere di copertura.
Ciao
Capannone.jpg
 
Grazie mille... per la modellazione del capannone è corretto se inizialmente nel modello 3d inserisco solo un unico telaio con due pilastri e un unica capriata, poi la carico e la verifico staticamente e sismicamente. Una volta verificato quel telaio lo ripeto tante volte quanto necessario, inserisco poi gli arcarecci ( che prima ho verificato) ed infine inserisco i controventi? ...Dopo di che il modello 3d e' pronto per essere verificato. È corretta come procedura?
 
Consiglio:
Inserisci l'intero telaio 3d fatto con autocad unifilare fatto di linee corrispondenti all'asse centrale della aste.
Lo importi nel tuo sftware si calcolo (come dwg o dxf) e poi trasformi le linee in aste.
Questo sotto, ad esempio è il modello unifilare da importare per il calcolo.
Non conviene disegnare direttamente nel software di calcolo.
Avresti problemi di planarità in copertura.
Le terzere devono intersecare le aste inclinate delle capriate. Se non si intersecano il software non riconosce i nodi di appoggio.
Ciao.

Modello.jpg
 
Ho solo cad 2d con licenza del 2004... cerco in rete se c'è un simil cad 3d free e provo a fare come dici tu. Io ho sempre disegnato il modello nel software perdendo un casino di tempo
 
Disegna una capriata in 2d spezzando l'asta superiore ad ogni terzera (così riconosce il nodo).
La importi nel software di calcolo e poi la copi in profondità.
Per una struttura così semplice non è un problema.
Ciao.
 
... non ci avevo pensato... hai perfettamente ragione. L interasse degli arcarecci a circa 1.70 m può andar bene? Predisporrei una copertura in lamiera grecata coibentata
 
L interasse degli arcarecci a circa 1.70 m può andar bene?

Non di più per non avere problemi con le lamiere di copertura. meglio un range di m 1,00 - 1,50.
Non dimenticare che le lamiere devono reggere anche al sollevamento pari a circa 0,4*pressione del vento e devono reggere un minimo di 50 kg/m2 per gli addetti alla manutenzione.
La forza del vento in depressione si traduce in forza di strappo delle viti autofilettanti di serraggio (mm 0,5-0,6).
Ad occhio se ne mettono 1 al m. Quindi non esagerare con gli interassi.
Analogamente, se ti capita di fare degli impalcati con grigliato, metti le travi ad interasse massimo di 1,00 m per non avere problemi col grigliato.
ciao.
 
Ok... ancora grazie x tutti i consigli
 
Attenzione che il vento in depressione può arrivare a valori molto più alti nelle zone d'angolo e lungo i bordi. Normalmente in queste zone ho almeno un fissaggio per ogni greca.
 
Attenzione che il vento in depressione può arrivare a valori molto più alti nelle zone d'angolo e lungo i bordi. Normalmente in queste zone ho almeno un fissaggio per ogni greca.
Ok... grazie per il consiglio
 
Secondo la vs esperienza quanto dovrebbe pesare indicativamente al mq quel capannone?
Considerando tutte le strutture sotto riportate ed escludendo la lamiera in copertura

Capannone.jpg
 
Quel capannone ha dimensioni di m 10*21 = 210 mq e pesa 11369 kg corrispondenti a 54 kg/m2
Se il capannone è più grande, probabilmente ha peso maggiore.
Se più o meno corrisponde alle tue esigenze posso darti i seguenti dati:
colonne HEA220, capriate 2L80*3, terzere UPN160
Ciao
Sezione.jpg
 
capriata con 2L80*30 distanziati tra loro per poter inserire i fazzoletti interni di collegamento dei tiranti-puntoni?
Il collegamento capriata-pilastro come l'hai fatto? Dal disegno si vede quel mezzo pilastro in sommità...
 
Il collegamento capriata-pilastro come l'hai fatto?

In questo caso ho tenuto gli elementi della capriata tutti imbullonati per la zincatura.
Si può anche prevederli tutti saldati avendo l'accortezza di tenere le piastre 10 mm più basse rispetto alla sommità degli L dei correnti in modo da poterle saldare sulla testa.
Ti consiglio questa seconda opzione.
Ciao

Più avanti sposto questa discussione nella sezione acciaio

Sezione2.jpg
 
si certo...
occupandomi per lo più di strutture in CA sono sempre nella sez. del "calcestruzzo" ...
 
Indietro
Top