Compartimentazione REI all'interno di un capannone di acciaio esistente

Betoniera

Super moderatore
Staff Forum
Messaggi
654
Per Quattropassi
Rispondo ad una discussione fatta con Quattropassi su esperienze in merito alla compartimentazione di capannoni esistenti in acciaio.
Può capitare che, nel progetto antincendio, venga richiesta la compartimentazione di una zona di un capannone esistente in acciaio.
I problemi sono molti:
1) L'acciaio ha una resistenza minima nei confronti del fuoco (resistenza REI 15-20 minuti al massimo).
2) L'aggiunta di carico, anche minimo, al capannone esistente comporta il ricalcolo dell'intero capannone con tutti i problemi connessi al rispetto delle norme sulle strutture esistenti connessi.
Provate solo ad immaginare tutto il rilievo dell'esistente che, naturalmente, non ci sarà, le verifiche dei nodi e la defalcazione delle resistenze per i materiali esistenti, le incertezze sulle fondazioni e così via.
3) Non è improbabile che, in passato, il capannone sia stato costruito senza alcun progetto da parte di qualche officina ma,
quant'anche si abbiano tutti i dati, difficilmente il conti tornerebbero per via della probabile mancanza di verifiche sismiche.
4) Tra i documenti richiesti dai VVF c'è anche la verifica statica della struttura in condizione di incendio (e qui sono dolori).

Allora che fare in questi casi?.
Immagino già il cliente che commenta "Ma ingegnere: dobbiamo solo applicare 2 lastre di cartongesso di 7-8 kg/m2 come fa a non reggere il fabbricato e che su da anni?".
Se si eseguono i lavori senza dire nulla, poi quando non si riuscirà ad avere il visto di VVF, la colpa sarà dell'Ingegnere.
Io me la sono cavata in questo modo:
1) Se la struttura non è verificata alle azioni sismiche non può essere caricata ulteriormente perchè sarebbe un aggravio di rischio sismico (indipendentemente dalla entità del carico), salvo riverifica complessiva.
2) La compartimentazione REI, si può fare ma deve avere una struttura indipendente.
In questo modo ho limitato il calcolo alla sola struttura di sostegno dell'impalcatura che, per via del carico contenuto, risulta piuttosto leggera.
Qui sotto vedete il risultato dello studio.
Ciao
Controsoffittatura.jpg
 
Indietro
Top