Dubbio sulla scelta del livello di conoscenza

IngEdile

Active member
Messaggi
30
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
0-1
Regione
  1. Puglia
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. CDS WIN
Buon pomeriggio, ho un edificio in c.a. a 2 piani fuori terra da ampliare. In pratica abbiamo un edificio a pianta rettangolare, simmetrico, due piani fuori terra, circondato a piano terra da un porticato, e l'ampliamento consiste nel realizzare su un solo lato la sopraelevazione del porticato partendo da pilastri esistenti del porticato e ancorando le nuove travi della copertura della sopraelevazione ai pilastri del primo piano esistente (non so se ho reso l'idea).
La struttura portante dell'edificio è stata realizzata nel 2022. L'edificio è ancora allo stato rustico senza divisioni interne, quindi ho la possibilità di indagare facilmente la geometria degli elementi strutturali. Il progettista dell'edificio esistente mi ha fornito tutti gli elaborati grafici della componente strutturale e anche i certificati derivanti dalle prove fatte sui cubetti di cls e sui ferri allegati alla "Relazione a strutture ultimate" risalenti ad ottobre 2022.
Ho effettuato un sopralluogo, le piante di carpenteria sono precise al centimetro, travi, pilastri, solai e scale geometricamente coincidono tutti.
Secondo voi, essendo una struttura iniziata e completata ad ottobre 2022, i dati in mio possesso sono sufficienti per dichiarare un livello di conoscenza pari a LC2?
 
Allora, in ordine:
- Geometrie: direi che questo requisito è soddisfatto;
- dettagli strutturali: soddisfatto anche questo;
- proprietà dei materiali: dalle specifiche originali di progetto o dai certificati di prova originali (questo è soddisfatto), la parte che mi manca sono le "prove limitate in situ". Il punto è questo, purtroppo il committente è un collega che non ha mai esercitato la professione, egli ritiene che i certificati allegati alla "relazione a strutture ultimate" essendo "recenti" possano essere considerati come "prove limitate" in situ. Per me non è così, voi cosa ne pensate?
 
Allora, in ordine:
- Geometrie: direi che questo requisito è soddisfatto;
- dettagli strutturali: soddisfatto anche questo;
- proprietà dei materiali: dalle specifiche originali di progetto o dai certificati di prova originali (questo è soddisfatto), la parte che mi manca sono le "prove limitate in situ". Il punto è questo, purtroppo il committente è un collega che non ha mai esercitato la professione, egli ritiene che i certificati allegati alla "relazione a strutture ultimate" essendo "recenti" possano essere considerati come "prove limitate" in situ. Per me non è così, voi cosa ne pensate?
Penso che il testo della Circolare non lasci ambiguità: c'è scritto "con", non "o"
 
Indietro
Top