Elaborati adeguamento antisismico

pasquale

Well-known member
Messaggi
390
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
oltre 20
Regione
  1. Campania
CAD/BIM
  1. Altro Sw
Soft. strutture
  1. Altro Sw
Vi chiedo un parere su questo problema.
Il paragrafo 8.7.5 delle ntc 2018 dice:

Per tutte le tipologie costruttive, il progetto dell’intervento di miglioramento o adeguamento sismico deve almeno comprendere:
a) l’analisi e la verifica della struttura prima dell’intervento, con identificazione delle carenze e del livello di azione
sismica per la quale viene raggiunto lo SLU (e SLE se richiesto);
...
e) l’analisi strutturale della struttura post-intervento;
f) la verifica della struttura post-intervento, con determinazione del livello di azione sismica per la quale viene
raggiunto lo SLU (e SLE se richiesto).


Non riesco a capire la necessità di verificare la costruzione prima dell'intervento nei casi di adeguamento antisismico dove quello che conta è sapere il comportamento della struttura dopo l'intervento; questo tranne quando invece è obbligatoria la verifica della sicurezza dell'esistente come ad esempio per le scuole.
Ad esempio se devo ampliare la costruzione, per cui ricado nell'obbligo di adeguamento, che senso ha verificare la sicurezza della struttura nella situazione prima dell'intervento ?
 
Concordo, ha senso nel caso di miglioramento ma non ne vedo nel caso di adeguamento. Unico esempio limite che vedo è nel caso ricada in adeguamento con una struttura sorgente già adeguata sismicamente. In questo caso forse, ma di questo non ne sono sicuro, si vuole evitare che lo zetaE post sia inferiore allo zetaE ante anche se coumunque maggiore dell'unità.
 
Indietro
Top