Fannelli fotovoltaici su copertura esistente

Ale321

Well-known member
Messaggi
799
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Piemonte
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Travilog
Ciao,
La sola predisposizioni di pannelli fotovoltaici su copertura esistente, se non si aumentano più del 10 percento i carichi in fondazione, rientra come intervento locale?

Grazie
 
Considera che in media il carico di superficie dei pannelli fotovoltaici è di 0,12 kN/m2. Valore talmente piccolo che spesso (praticamente sempre) questo intervento rientra in quelli privi di rilevanza ai fini sismici. Ogni regione ha però le sue specifiche indicazioni al riguardo.
Se non ricordo male il Piemonte limita al 5% del permanente (del solo tetto) il massimo del carico del fotovoltaico mentre la Lombardia permette di arrivare al 10%.
 
... grazie

ho cercato su alcune Delibere di giunta della regione Piemonte ma non ho trovato riferimenti sui limiti del 5% del permanente. Sai dove posso trovarli?

Anche se non modello la struttura però la copertura andrà cmq verificata, quindi dovrò comunque fare 2-3 prove per caratterizzare gli elementi e attribuire i Fattori di confidenza giusto?

Grazie
 
Qui trovi tutto:

All'interno del DGR trovi il punto 2:
Antenne e impianti leggeri (solari, fotovoltaici, ecc...) gravanti sulla costruzione, il cui peso non ecceda il 5% dei pesi propri (G1) e permanenti (G2) delle strutture direttamente interessate (campo di solaio o falda) ricomprese nell’area d’impronta della costruzione e comunque inferiore a 0.50 kN/mq, e sempre che ciò non renda necessaria la realizzazione di opere di rinforzo strutturale.

La copertura va comunque verificata perché di fatto aggiungi dei carichi.
 
"... 5% dei pesi propri e permanenti delle strutture direttamente interessate (campo di solaio o falda) ricomprese nell'area d'impronta della costruzione"

Il 5% dei pesi fa riferimento al 5% del solo peso della copertura (su cui insiste il fotovoltaico) o il 5% del peso dell'impronta del fotovoltaico (copertura+ eventuali solai + muri + ecc..) e quindi dell'impronta sulla fondazione ?

Grazie
 
Parla di campo di solaio o falda e comunque delle strutture direttamente interessate.
Io sino adesso avevo sempre considerato solo il tetto ma la tua seconda interpretazione non è affatto sbagliata.
Onestamente mi hai fatto venire il dubbio.
Io sino adesso ho sempre calcolato il rapporto tra peso totale del fotovoltaico e peso della falda che lo sostiene.
 
... non e' ben chiaro.
Una copertura in legno classica pesera' circa 130 Kg/mq .
Il 5% sono circa 7 Kg/mq ... quindi su una copertura in legno in Piemonte sara' difficile far rientrare l'intervento come semplificato
 
Lo so. Di solito a me capita di fare queste installazioni sui capannoni industriali in c.a.p. dove rientro senza problemi nei pesi.
Quindi il problema, nel mio caso, non me lo sono mai posto.
Però non fare il calcolo sui carichi di superficie. Fallo direttamente sui valori finali.
Per esempio, se la falda ha dimensione di 10m x 4m allora peserà 130x10x4=5200 kg
Ammettiamo che i pannelli fotovoltaici occupino il 50% della falda ecco che avresti=0,5x12x10x4 = 240 kg
Rapporto = 240 / 5200 = 0,046 = 4,6%. Lo so che sembra tirato per i capelli ma facendo questo tipo di calcolo funziona.
Eventualmente infilaci anche il peso dei cordoli e delle gronde in cemento che spesso sono presenti e che effettivamente sono strutture interessate.
Però alla luce della tua interpretazione le cose mi sembrano notevolmente più facili da verificare.
E se proprio non funziona puoi sempre fare il deposito sismico per intervento locale. E' una rottura ma è ancora accettabile.
 
Indietro
Top