Fognatura con impianto di sollevamento

CivilHydra

Nuovo iscritto
Messaggi
2
Professione
  1. Stud. /tirocin.
Anni esperienza
0-1
Regione
  1. Calabria
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Nessuno
Salve.

Sono uno studente di ingegneria civile, specializzazione idraulica.

Avrei bisogno di un aiuto nella modellazione di un tratto di un sistema fognario con un impianto di sollevamento, mi trovo nella situazione mostrata in figura:
Immagine 2023-10-27 120544.png

Il piano campagna passa da un tratto a 1.36 m a un altro a 2.9 m.
Nel software (SWMM) ho inserito due pozzetti fittizi (MONT10A e MONT10B) collegandoli tra loro con una pompa. La curva della pompa è ideale, quindi in linea teorica dovrebbe garantirmi la giusta potenza per portare l'acqua alla mia quota desiderata. Tuttavia come mostrato in figura il refluo non riesce a raggiungere il nodo MONT9, ci si avvicina soltanto, a prescindere dall'altezza che io imposto.

Qualcuno potrebbe gentilmente aiutarmi? Non so veramente come risolvere il problema.
Ho pensato a una valvola da inserire subito a valle del pozzetto MONT10B.

Grazie a chiunque spederà un po' del proprio tempo per aiutarmi.
 
... e in più mi sembra che la pendenza del primo tratto sia un po' poca (in pratica ho sempre visto 1,3 - 1,5 % per problemi di autopulizia dei residui solidi). Senza contare il modo di lavorare e di auto-controllarsi delle imprese
 
se un certo tratto può andare in pressione sarebbe meglio, così da evitare l'impianto di sollevemanto; leggevo sul libro di Di Fidio, Fognature, che spesso si usa, il cosiddetto "sifone rovesciato" che ovviamente è possibile realizzare se il dislivello totale è tale da compensare le perdite di carico;
nel punto più alto del sifone credo che poi occorrerebbe comunque una valvola di sfiato
 
... e in più mi sembra che la pendenza del primo tratto sia un po' poca (in pratica ho sempre visto 1,3 - 1,5 % per problemi di autopulizia dei residui solidi). Senza contare il modo di lavorare e di auto-controllarsi delle imprese
In questo momento è un problema che mi interessa in maniera relativa. Inoltre sto progettando la cosa come fognatura nera ma avrà un'aliquota anche di acque bianche, che dovrebbero aiutare i processi di pulitura.

se un certo tratto può andare in pressione sarebbe meglio, così da evitare l'impianto di sollevemanto; leggevo sul libro di Di Fidio, Fognature, che spesso si usa, il cosiddetto "sifone rovesciato" che ovviamente è possibile realizzare se il dislivello totale è tale da compensare le perdite di carico;
nel punto più alto del sifone credo che poi occorrerebbe comunque una valvola di sfiato
Può andare in pressione, tuttavia l'impianto di sollevamento è necessario per altri motivi. Il problema è che non riesco a impostare il software in maniera tale che la pompa faccia arrivare il refluo oltre il dislivello, c'è qualcosa che mi sfugge da un punto di vista di "modellazione", credo.
 
Indietro
Top