Ghiaia compattata in sostituzione terreno di riporto

marco93

Nuovo iscritto
Messaggi
1
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Calabria
CAD/BIM
  1. Archicad
  2. Autocad
Soft. strutture
  1. Pro_sap
  2. SAP2000
  3. Sismicad
Buongiorno
Ho un terreno di riporto con pessime caratteristiche di altezza pari a circa 1.50-1.60m dal p.c.
Devo progettare una villetta di 200mq monopiano in c.a. e ho scelto una fondazione a platea.
Mi trovo davanti ora a due soluzioni:
1. Far si che il piano di posa della platea superi lo strato di riporto e poggi sullo strato inferiore argilloso di buone caratteristiche;
2. Togliere il terreno di riporto e fare un riempimento con ghiaia compattata.

Da una stima dei costi e preventivi, la soluzione 2 comporta un notevole risparmio economico ed è quella che vorrei perseguire.

Il mio dubbio è come stimare i parametri meccanici di questo strato. Ho letto su internet che usualmente vengono fatte prove di carico su piastra che restituiscono una sorta di capacità portante.
Tuttavia per stimare il carico limite con le usuali formule di Terzaghi ed i cedimenti attesi ho bisogno di conoscere almeno i valori di angolo d'attrito e modulo elastico. Quali sono le correlazioni per stimare questi parametri?
 
Ipotizzando una stratigrafia della soletta del piano terra come quella sotto, non c'è bisogno di molto riporto di ghiaia. Nell'ordine a scendere
- pavimento e sottofondo 25 cm
- isolamento 10 cm
- vespaio areato 40 cm
- fondazione a platea 30 cm
- magrone 10 cm
per raggiungere la quota di -1,50 restano 40 cm che sono proprio l'inghiaiamento necessario per l'accesso dei mezzi in cantiere.
Ciao

Sezione.jpg
 
Buongiorno
Ho un terreno di riporto con pessime caratteristiche di altezza pari a circa 1.50-1.60m dal p.c.
Devo progettare una villetta di 200mq monopiano in c.a. e ho scelto una fondazione a platea.
Mi trovo davanti ora a due soluzioni:
1. Far si che il piano di posa della platea superi lo strato di riporto e poggi sullo strato inferiore argilloso di buone caratteristiche;
2. Togliere il terreno di riporto e fare un riempimento con ghiaia compattata.

Da una stima dei costi e preventivi, la soluzione 2 comporta un notevole risparmio economico ed è quella che vorrei perseguire.

Il mio dubbio è come stimare i parametri meccanici di questo strato. Ho letto su internet che usualmente vengono fatte prove di carico su piastra che restituiscono una sorta di capacità portante.
Tuttavia per stimare il carico limite con le usuali formule di Terzaghi ed i cedimenti attesi ho bisogno di conoscere almeno i valori di angolo d'attrito e modulo elastico. Quali sono le correlazioni per stimare questi parametri?

In rete ho trovato i valori a seguire.
Io farei riportare e compattare bene con rullo per strati successivi la ghiaia e poi inserirei i valori a seguire di "ghiaia compattata"

1677488775620.png
 
Il mio dubbio è come stimare i parametri meccanici di questo strato. Ho letto su internet che usualmente vengono fatte prove di carico su piastra che restituiscono una sorta di capacità portante.

sono cose che devi farti dare dal geologo, dicendogli che è tua intenzione bonificare il piano di posa della fondazione con della ghiaia rullata

considera che se la cosa è un po' significativa, il geologo dopo aver assegnato i parametri, verrà anche in cantiere a verificare che il costipamento fornisca i parametri che ha desunto

 
Indietro
Top