Inflessione trave in legno

Ale321

Well-known member
Messaggi
799
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Piemonte
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Travilog
Ciao a tutti e buon anno,
su un immobile esistente, alcune travi in legno di alcuni solai, hanno subito una grande inflessione in mezzeria di 4-5 cm.
E' stato predisposto un progetto di "rinforzo" dove saranno realizzati alcuni portali a sostegno delle travi inflesse, con montanti e traversi in HEA 220.

1704529983927.png

Ma è corretto un intervento del genere?

Grazie
 
prendi carta e penna e fai una trave appoggiata con un appoggio elastico al centro.
e poi pensa a quali carichi seguiranno questo schema e quali non possono perchè preesistenti.
 
... le travi in legno inflesse sono travi di copertura (non di solaio, come avevo precedentemente scritto).
Credo che a causa della neve degli anni passati, abbiano subito quell'inflessione permanente.

Al momento il traverso HEA220 non "lavora" non essendoci alcun carico accidentale (neve) ma solo il peso proprio della copertura.

Alla prima nevicata il traverso HEA220 inizierà a dare il suo contributo di resistenza.

Quello che mi preoccupa e' la grande deformazione a cui e' giunta la trave in legno.
 
... le travi in legno inflesse sono travi di copertura (non di solaio, come avevo precedentemente scritto).
Credo che a causa della neve degli anni passati, abbiano subito quell'inflessione permanente.

Al momento il traverso HEA220 non "lavora" non essendoci alcun carico accidentale (neve) ma solo il peso proprio della copertura.

Alla prima nevicata il traverso HEA220 inizierà a dare il suo contributo di resistenza.

Quello che mi preoccupa e' la grande deformazione a cui e' giunta la trave in legno.
come detto da @LuckyStarr75 quella soluzione diventa una trave su tre appoggi con il centrale cedevole in funzione della rigidezza del portale, ma funziona solo se messo in carico


se ti preoccupa la deformazione acquisita puoi pensare di recuperarla con sistemi di post tensione sul legno (li uso parecchio su travi e capriate) creando una sorta di reticolare saettata. oppure sostituire le travi, o prendere atto della deformazione avvenuta.

sono presenti lesioni? che luce ha la trave? che rapporto di freccia sono quei 5cm? di che sezione si tratta(circolare fiume , Trieste o rettangolare)? di che essenza si tratta?
 
grazie a tutti
... lesioni non so, perché la trave in legno non e' visibile in quanto "incannucciata" .
Nelle poche porzioni a vista sembrerebbe una trave massiccia ad uso fiume diam.30 cm.
Luce della trave circa 5,80 m
 
infatti non le escludo...
Io sono stato incaricato dalla committenza per fare la sola vulnerabilità sismica.
Il problema è che l'intervento di rinforzo (portali in carpenteria metallica a seguito delle inflessioni) è appena stato terminato... quindi non so cosa fare
Il bello e' che prima fanno il progetto esecutivo di rinforzo, poi fanno i lavori ed ora chiedono la vulnerabilita'.
 
Cioè hanno costruito questa struttura, in acciaio per mantenere dei travi in legno massiccio che non si vedono piegati di 5 cm, che non torneranno in configurazione normale, ma sono le capriate della chiesa di San Giovanni Evangelista a Ravenna o cosa? Non era possibile rifare la copertura?
 
Cioè hanno costruito questa struttura, in acciaio per mantenere dei travi in legno massiccio che non si vedono piegati di 5 cm, che non torneranno in configurazione normale, ma sono le capriate della chiesa di San Giovanni Evangelista a Ravenna o cosa? Non era possibile rifare la copertura?
... credo non lo abbiano fatto per mancanza di denaro, non certo per pregio artistico.
Rifare tutta la copertura sarebbe costato troppo...
 
Indietro
Top