Libero professionista o dipendente in azienda di costruzioni

m.a.

Nuovo iscritto
Messaggi
2
Professione
  1. Stud. /tirocin.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Veneto
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Pro_sap
Buongiorno,

introduco una discussione su un argomento già ampliamente trattato ma sempre interessante.

Per una giovane ingegnere strutturista di 3/4 anni di esperienza, che ha già lavorato in uno studio di progettazione medio-grande e poi in un'impresa di costruzioni con commesse all'estero, ritenete la libera professione un possibile sviluppo di carriera interessante?

Personalmente noto che l'attività in azienda risulta, a volte, molto limitante. Gran parte del tempo è "investito" sulla gestione delle problematiche di commessa mentre gli aspetti puramente tecnici e di progettazione vengono, quasi sempre, affidati a studi esterni.
Penso che questa ormai sia una prassi consolidata in molte aziende.

Quali sono le vostre esperienze a riguardo?
 
Quali sono le vostre esperienze a riguardo?
Ho provato tutte e 3 le forme di lavoro:
- Lavoro dipendente ditta privata
- Lavoro dipendente pubblico (il famoso posto fisso)
- Libera professione
La libera professione è la forma di lavoro migliore e anche quella che ti fa progredire nella professionalità.
Si lavora di più. c'è un po' di ansia per trovare il lavoro, un po' di sconforto quando si devono pagare tasse e cassa, ma è un altro vivere.
Non c'è la frustrazione del lavoro dipendente (sindrome di Fantozzi).
C'è la possibilità di lavorare per più ditte con l'opportunità di ampliare la propria attività.
Si guadagna di più.
Si regolano gli orari di lavoro a proprio piacimento e in base alle necessità.
Si è stimolati ad essere sempre più professionali.
Non pensare che il lavoro dipendente sia più "sicuro" della libera professione perchè se la ditta chiude, i dipendenti sono col sedere per terra. Un libero professionista avrà sicuramente più opportunità.
Ciao.
 
Quali sono le vostre esperienze a riguardo?
Ho provato tutte e 3 le forme di lavoro:
- Lavoro dipendente ditta privata
- Lavoro dipendente pubblico (il famoso posto fisso)
- Libera professione
La libera professione è la forma di lavoro migliore e anche quella che ti fa progredire nella professionalità.
Si lavora di più. c'è un po' di ansia per trovare il lavoro, un po' di sconforto quando si devono pagare tasse e cassa, ma è un altro vivere.
Non c'è la frustrazione del lavoro dipendente (sindrome di Fantozzi).
C'è la possibilità di lavorare per più ditte con l'opportunità di ampliare la propria attività.
Si guadagna di più.
Si regolano gli orari di lavoro a proprio piacimento e in base alle necessità.
Si è stimolati ad essere sempre più professionali.
Non pensare che il lavoro dipendente sia più "sicuro" della libera professione perchè se la ditta chiude, i dipendenti sono col sedere per terra. Un libero professionista avrà sicuramente più opportunità.
Ciao.
Ciao a tutti,
.. sul si guadagna di più dipende dalla mole di lavoro che un libero professionista riesce a crearsi, dipende dalla zona dove uno lavora, dalle conoscenze, dalla professionalità, dal periodo, ecc... sicuramente è più gratificante che fare il dipendente però ho tanti amici con partita iva, titolari di studi, che tirano a campare.
 
Indietro
Top