Modellazione FEM tirante geotecnico

paolo.scarparo

Moderatore
Staff Forum
Messaggi
481
Anni esperienza
5-10
Regione
  1. Veneto
CAD/BIM
  1. Autocad
  2. Revit
  3. Altro Sw
Soft. strutture
  1. Midas GEN
  2. Pro_sap
  3. SAP2000
  4. Sismicad
  5. Straus7
  6. Altro Sw
Salve a tutti. Per la modellazione FEM di un tirante geotecnico passivo come vi muovete? Ho la struttura (un semplice sistema si berlinesi spaziali) dove ho applicato ai vari nodi degli elementi beam fittizi e delle molle compression only con le caratteristiche che ricavo da un programma geotecnico 2d (lo uso solamente per la comodità di ricavare le molle).

I tiranti se sono attivi, li modello come un carico pari alla tesatura finale (scontate le perdite di tensione) ma se sono passivi? Ci sarà da mettere o una molla in testa alla berlinese o modellare proprio l'elemento beam e applicare pure lì delle molle distribuite che non so come stimare però
 
un modo è quello di eseguire l'analisi con due diversi modelli, quando la paratia senza tirante ha raggiunto la deformazione che interessa, si introduce il tirante passivo
 
un modo è quello di eseguire l'analisi con due diversi modelli, quando la paratia senza tirante ha raggiunto la deformazione che interessa, si introduce il tirante passivo
Sarebbero tiranti attivi questi, ma non ho comunque capito bene. Puoi spiegarmi Meglio?
 
un modo è quello di eseguire l'analisi con due diversi modelli, quando la paratia senza tirante ha raggiunto la deformazione che interessa, si introduce il tirante passivo
Sarebbero tiranti attivi questi, ma non ho comunque capito bene. Puoi spiegarmi Meglio?
il tirante è attivo quando è messo in opera con una pre-tensione, mentre è passivo se entra in trazione solo quando il punto della paratia alla quale è connesso subisce uno spostamento dato; il metodo che dicevo è quello che si utilizza ad esempio anche nell'analisi pushover (man mano che una sezione si plasticizza si modifica il modello mettendo in quella sezione una cerniera) , o passo-dopo-passo, o a struttura variata;
comunque c'è un software gratuito su pendii ecc, che se ricordo bene fa in automatico queste operazioni, al momento non ricordo il nome, domani lo ritrovo e ti faccio sapere
 
Indietro
Top