Prelievo cubetti calcestruzzo, ancora sul numero....

el ingeniero

Well-known member
Messaggi
285
Anni esperienza
10-20
Regione
  1. Abruzzo
CAD/BIM
  1. Autocad
  2. Altro Sw
Soft. strutture
  1. CDS WIN
So che l'argomento è stato già trattato in altra sede, ma considerato che ad una conclusione definitiva non si è mai arrivati e che in questi anni continuo a sentire colleghi con visioni diametralmente opposte, porto il classico caso della villetta monopiano.
Si gettano le fondazioni, dopo 2 mesi i pilastri e dopo altri 2 mesi la copertura.
C'è qualcuno che fa 1 prelievo per la fondazione e la manda al laboratorio, idem per i pilastri e per la copertura. Ha provato le 3 coppie singolarmente entro i termini ed in totale ha 6 cubetti, chiude i lavori e il Genio approva.
Altri colleghi dicono: scherziamo? Essendo i 3 getti distanti nel tempo, con la scadenza dei 45 giorni si è obbligati a fare 6+6+6 prelievi in modo da mandare ogni volta 6 cubetti al laboratorio. A parte una visione burocraticamente diversa del problema rimane il fatto che almeno qui in Abruzzo il laboratorio, ai sensi della normativa vigente, se prova una sola coppia di cubetti inserisce la fastidiosa postilla secondo la quale il rapporto di prova non può essere considerato sufficiente per eseguire un controllo di tipo A, a cui ha fatto seguito in alcuni casi una richiesta di "spiegazioni" da parte del Genio civile.
Voi come vi regolate?
 
Mi scontro sempre col professionista o con l'impresa che mi fa problemi e quindi devo limitare al minimo il numero di prove.
I 6 cubetti totali sono la regola per le piccole opere.
Non vedo però per quale motivo il laboratorio metta quella postilla dato che è il direttore dei lavori che deve effettuare il controllo e non il laboratorio.
Qui in Lombardia non mi è mai capitato di trovarla.

P.S.
Però da me le tempistiche sono molto più strette. In genere tra un getto e l'altro non si superano le 2 settimane ma anche su opere di un certo rilievo.
 
In merito alla postilla leggi la Circolare al paragrafo 11.2.5.3, penultimo capoverso che secondo me ha creato tutto questo casino. Soprattutto quando dice che il certificato comunque è valido.... allora si tratta solo di un promemoria? Oppure siginifica che Il solo certificato è valido (es. per 2 cubetti)... ma lo sarà anche il controllo di tipo A?
 
La cosa importante è che il laboratorio sia abilitato per le prove. Effettivamente ho verificato e secondo la circolare è compito del laboratorio segnalare al direttore dei lavori che il numero di provini è minore di 6 (Chissà chi è quel genio che ha pensato a questa cosa). Ma appunto, è solo una segnalazione, un promemoria.
Resta comunque al direttore dei lavori, di concerto col collaudatore, decidere cosa fare di questi documenti.
Per dire io potrei mandare a rompere due cubetti oggi e altri 4 domani sempre dello stesso getto. O potrei mandarli a due laboratori distinti.
Poi raccolgo i certificati delle prove e a quel punto ho raggiunto il numero richiesto per il controllo di accettazione.
 
Indietro
Top