Rendimento sottosistemi

paolo.scarparo

Well-known member
Messaggi
463
Anni esperienza
5-10
Regione
  1. Veneto
CAD/BIM
  1. Autocad
  2. Revit
  3. Altro Sw
Soft. strutture
  1. Midas GEN
  2. Pro_sap
  3. SAP2000
  4. Sismicad
  5. Straus7
  6. Altro Sw
Rendimenti/perdite dei sottosistemi tabellate Vs metodo analitico con l'inserimento di tutti i tratti di tubo e degli elementi non isolati (valvole a 3vie, circolatori ecc).

Per curiosità quanti di voi utilizzano il metodo analitico. Capita spesso di affrontare villette esistenti a due piani, che non sono comprese nei rendimenti tabellati. In quel caso sarebbe necessario inserire tutti i tratti di tubazione. Che però su villette esistenti in media di fine anni70 inizio anni 90, è un attimo complesso anche solo sapere dove corrono gli impianti
 
Il calcolo analitico è (o almeno sarebbe) obbligatorio in tutti quei casi dove l'impianto viene rifatto ex novo o comunque (se già esistente) se ne prevede la sostituzione, nonchè nelle nuove costruzioni. Il metodo tabellare andrebbe usato o per le semplici APE o per gli studi di fattibilità. Ovviamente nei casi esistenti valuta tu, se ritieni necessario utilizzare il metodo analitico puoi fare delle ipotesi ragionevoli, anche con un sopralluogo dovresti chiarirti le idee.
 
Il calcolo analitico è (o almeno sarebbe) obbligatorio in tutti quei casi dove l'impianto viene rifatto ex novo o comunque (se già esistente) se ne prevede la sostituzione, nonchè nelle nuove costruzioni. Il metodo tabellare andrebbe usato o per le semplici APE o per gli studi di fattibilità. Ovviamente nei casi esistenti valuta tu, se ritieni necessario utilizzare il metodo analitico puoi fare delle ipotesi ragionevoli, anche con un sopralluogo dovresti chiarirti le idee.
Sì ma il metodo tabellare prevede come casi l'appartamento a piano intermedio di un condominio, e la villetta monopiano. Una bifamiliare o una villetta a due piani sono già fuori dalle ipotesi di calcolo del metodo tabellare
 
Il metodo tabellare si può applicare a tutte le tipologie di edifici residenziali più diffusi, comprese le bifamiliari e le monofamiliari su più piani, non vedo grossi problemi. Se poi ritieni che l'edificio oggetto della tua analisi è talmente particolare da non poter trovare alcuna corrispondenza con i metodi semplificati tabellari allora ti conviene fare un calcolo analitico anche se non si dispone esattamente di tutte le caratteristiche materiali della rete (come scrivevo sopra si pongono delle ipotesi ragionevoli che possano essere utilizzate anche come giustificazioni ad eventuali richieste di chiarimento).
 
Indietro
Top