Resistenza cilindrica caratteristica - progetto

francescop78

Member
Messaggi
7
Professione
  1. Dipendente
Anni esperienza
10-20
Regione
  1. Lazio
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. SAP2000
Buongiorno a tutti gli utenti del forum. Avrei una domanda da porre e ringrazio chi mi vorrà rispondere. La mia domanda riguarda il valore della resistenza cilindrica da considerare nelle verifiche per un progetto. Le NTC18 al paragrafo 11.2.10.1 indicano chiaramente che fck = 0.83 Rck. Ora se considero un C25/30 0.83x30 = 24.9 MPa è chiaramente coerente. Per altre classi di resistenza il valore di 0.83 si discosta un po' (si parla sempre di basse % di variazione). Ma la mia domanda è : "Sarebbe plausibile utilizzare il valore nominale indicato direttamente nella classe di resistenza (per esempio C40/50 utilizzo fck = 40MPa) oppure è completamente sbagliato e sto prendendo lucciole per lanterne e se venissi controllato da ente terzo sarei in difetto?"

Un saluto.
Francesco
 
E' solo un parere..
ma anche confrontandosi con la bibliografia ed esempi svolti,
direi che è corretto utilizzare il valore nominale
C32/40 e utilizzo proprio 32 e 40 e non 40*0,83=33,2
saluti
 
Non dovrebbe riguardare più che altro i controlli in cantiere la relazione fra resistenza cilindrica e cubica? Cioè, alla fine te progetti con quella cilindrica nominale, e poi quando costruisci fai i prelievi dai provini cubici e controlli che la fck sia accettabile. No?
 
Salve ing. francescop78.
Le N.T.C. 2018 al paragrafo 11.2.10.1 RESISTENZA A COMPRESSIONE - pagina 313 testualmente recitano: “In sede di progetto strutturale si farà riferimento alla resistenza caratteristica a compressione su cubi Rck così come definita nel § 11.2.1. Dalla resistenza cubica si passerà a quella cilindrica da utilizzare nelle verifiche mediante l’espressione: fck = 0,83*Rck [11.2.1]. Sempre in sede di previsioni progettuali, è possibile passare dal valore caratteristico al valor medio della resistenza cilindrica mediante l’espressione fcm = fck + 8 [N/mmq] [11.2.2]”.
La successiva Circolare applicativa delle N.T.C. 2018: nr. 7 C.S.LL.PP. emanata il 21 gennaio 2019 dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, null’altro riporta al riguardo.
Orbene, dato che le N.T.C. 2018 sono state approvate con Decreto 17 gennaio 2018 - Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - norma cogente e pertanto non interpretabile, - nulla accennando in merito al “valore nominale” della resistenza cilindrica, a mio parere detto “valore” non bisogna considerarlo.
Da tenere pure conto che enti terzi che attuassero un controllo di merito sul progetto, tra le cose che verificherebbero vi sarebbe anche il rispetto del paragrafo 11.2.10.1 RESISTENZA A COMPRESSIONE.
Alla prossima.
Apache54
 
A mio parere bisogna riferirsi alla resistenza nominale indicata dalla classe di resistenza.
Le ditte produttrici di calcestruzzo sono così ligie a quelle classi che, molte, non certificano il calcestruzzo classe 38/35 perchè non è indicato nella tabella 4.1.I delle NTC 2018.
Questo fatto la dice lunga su quanto stiamo rinconglionendo:
Non conta più quanto resiste effettivamente un calcestruzzo,
conta, invece, se la sua sigla è contenuta nella tabella 4.1.I della NTC 2018.
Ciao a tutti

Classe cls.jpg
 
Grazie delle risposte! Come ampiamente prevedibile ci sono pareri divergenti, ma a questo punto per quanto affermato da apache54 sembrerebbe meglio (per non cadere in difetto) non interpretare la norma ma essere ligi a quanto scritto riguardo lo 0.83Rck.
 
Indietro
Top