Sicurezza area cantiere in caso di appalto

Lucio2014

Member
Messaggi
8
Professione
  1. Stud. /tirocin.
Anni esperienza
oltre 20
Regione
  1. Sicilia
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. CDS WIN
Un committente commissiona con un'impresa edile la ristrutturazione di un immobile (rudere) sito in un paese. Trattasi di unica impresa con divieto in contratto di subappalto. L'impresa realizza la recinzione dell'area di cantiere con pannelli metallici e teli infissi in paletti di ferro e basamento in cls. Provvede ad allontanare le macerie e puntellare la parete del prospetto dell'immobile danneggiato (messa in sicurezza area di cantiere). I lavori sono momentaneamente sospesi (un anno e mezzo) per attendere il completamento del progetto di risanamento, nelle more l'impresa controlla la recinzione perimetrale dell'area di cantiere risistemando la recinzione che nel tempo viene, per atti vandalici, in parte danneggiata (divelta, piegata...). Dato che è unica impresa senza possibilità di sub appalto desideravo conferma sulla non obbligatorietà della nomina del CSP e del CSE nonché della redazione del piano di sicurezza e di coordinamento dei lavori. Altresì desideravo sapere, in caso di controlli del comune e carabinieri (chiamati dai vicini) che contestino la buona tenuta e/o manutenzione (l'assenza di cartelli, ecc) della recinzione da cantiere la responsabilità è dell'impresa esecutorice e/o appaltatrice o del Committente direttore dei lavori? In questa situazione, a 600 km di distanza, mi trovo da Committente comproprietario ad essere anche Progettista e Direttore dei lavori. Grazie
 
Se l'impresa è sempre una e non è cambiato nulla, non c'è obbligo di redazione del PSC nè di nomina del CSP e CSE.

Quando un cantiere è sospeso, inoltre, il direttore dei lavori deve vigilare sul rispetto delle prescrizioni imposte dalla sospensione che ha predisposto ed inviato agli enti competenti, nonchè sulla salvaguardia dell’opera, per cui lo stesso è direttamente responsabile nel caso succeda qualcosa.​
 
Durante la sospensione dei lavori, posso effettuare le prove di collaudo pali con il laboratorio? In questo caso, è per questa incombenza, nel caso di specie serve PSC e nomina del coordinatore?
 
Perchè no? L'importante è che si rispettino i tempi di legge per le prove. Se la ditta che effettua le prove è diversa, credo sia necessario il PSC e, quindi, la nomina del coordinatore.​
 
Se invece, durante il periodo di sospensione dei lavori, viene ordinato all'impresa appaltatrice di non accedere in alcun modo nell'area di cantiere (divieto di accesso) durante le prove di collaudo pali di fondazione (un giorno), serve la nomina del CSE e la redazione del PSC?
 
Il PSC risulta SEMPRE necessario in caso di presenza anche non contemporanea di più imprese (vedi TUSL).
 
Si però la ditta preposta per il collaudo non è "un'impresa esecutrice di opere edilizie". La normativa parla di redazione PSC per la presenza, anche non contemporanea, di due imprese esecutrici.... Che pensi?
 
Si però la ditta preposta per il collaudo non è "un'impresa esecutrice di opere edilizie". La normativa parla di redazione PSC per la presenza, anche non contemporanea, di due imprese esecutrici.... Che pensi?
Dico che se a te serve trovare la ragione da qualche parte, non la troverai. Inoltre fammi un esempio di impresa "non esecutrice" (e chi fa le prove non fa forse qualcosa?!?). Poi.... fate vobis, ma è inutile discutere su un punto in cui la normativa è chiara. Per le azioni temerarie esistono gli avvocati.
 
Nella pratica, nella tua situazione praticamente nessuno va a nominare il CSE solo per dover fare il collaudo dei pali, se è quello che ti interessa sapere.
È corretto? Assolutamente no, la pratica corretta è quella indicata da @gastab, la norma è molto chiara.
 
Dico che se a te serve trovare la ragione da qualche parte, non la troverai. Inoltre fammi un esempio di impresa "non esecutrice" (e chi fa le prove non fa forse qualcosa?!?). Poi.... fate vobis, ma è inutile discutere su un punto in cui la normativa è chiara. Per le azioni temerarie esistono gli avvocati.
Più che azione, la mia purtroppo, è difesa...
 
Indietro
Top