Solaio soggetto ad incendio

Ale321

Well-known member
Messaggi
805
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Piemonte
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Travilog
Ciao,
Con un solaio del genere cosa fareste? Pensavo di: scaricare il solaio, rimuovere tutte le pignatte, ricostruire i travetti, inserire il polistirolo al posto delle pignatte, mettere rete porta intonaco ed intonacare tutto.
I committenti già dicono che vogliono spender poco

Grazie
 
Sicuramente rimuovere le pignatte e sostituirle con polistirolo (o anche solo aria e controsoffittare sotto la piastra nervata in cls) è cosa buona da fare.

Non ci andrei così tranquillo e spavaldo. Quanto è durato l'incendio? Con che temperature? Come sono degradate le barre e il cls? Per pensare di salvarlo, va analizzato il solaio sotto carico di incendio e poi trarre le necessarie conclusioni.

PS se la prima cosa che un cliente mi dice "voglio spendere poco" ho impostato di default la risposta "ottimo, non sono il tecnico che fa per voi. Vi consiglio di trovare un tecnico in linea con il vostro pensiero, arrivederci"
 
Sicuramente rimuovere le pignatte e sostituirle con polistirolo (o anche solo aria e controsoffittare sotto la piastra nervata in cls) è cosa buona da fare.

Non ci andrei così tranquillo e spavaldo. Quanto è durato l'incendio? Con che temperature? Come sono degradate le barre e il cls? Per pensare di salvarlo, va analizzato il solaio sotto carico di incendio e poi trarre le necessarie conclusioni.

PS se la prima cosa che un cliente mi dice "voglio spendere poco" ho impostato di default la risposta "ottimo, non sono il tecnico che fa per voi. Vi consiglio di trovare un tecnico in linea con il vostro pensiero, arrivederci"
E pensa che il committente mi ha detto che vuole soltanto un intervento estetico... che sopra quel solaio ce n'è un altro che porta (questa è bella) e che vogliono spender poco xché hanno preso la casa all asta a 4 soldi...

Ps :sopra quel saio c'è un negozio di mobili, quindi pensa che carichi...
 
E pensa che il committente mi ha detto che vuole soltanto un intervento estetico... che sopra quel solaio ce n'è un altro che porta (questa è bella) e che vogliono spender poco xché hanno preso la casa all asta a 4 soldi...

Ps :sopra quel saio c'è un negozio di mobili, quindi pensa che carichi...
Considerazione personalissima che esula dal lato tecnico.
Noto che chiedi con una certa frequenza consigli ed indicazioni per una quantità di lavori da fare invidia a certi colleghi. Non penso che questo lavoro sia fondamentale per il tuo bilancio professionale a livello economico.

Io metterei in chiaro le cose, ed in caso salutare in modo cordiale ma molto fermo una committenza che non rientra nei dettami deontologici
 
... chiedo consigli perché ho centinaia di lacune ed alcune volte su lavori non acquisiti. Quest ultimo ad es. E' un lavoro che hanno chiesto a mio papà ( lui fa intonaci) e quindi lui ha chiesto a me x fare un preventivo di spesa x la sola esecuzione dei lavori...
 
... chiedo consigli perché ho centinaia di lacune ed alcune volte su lavori non acquisiti. Quest ultimo ad es. E' un lavoro che hanno chiesto a mio papà ( lui fa intonaci) e quindi lui ha chiesto a me x fare un preventivo di spesa x la sola esecuzione dei lavori..
Ripeto, il mio parere vale come il due di spade, ma pure per tuo padre o per chiunque abbia a che fare con questo tipo di persone; meglio perdere che trovarle clienti così
 
Hai perfettamente ragione. Ed è quello che ho detto a lui, pero' purtroppo in giro non c'è tanto lavoro...
 
Gli interventi effettivamente sono quelli, con aria o polistirolo si alleggerisce il solaio, ma alla fine di tutto farei comunque eseguire una prova di carico per il solaio per capire se servono ulteriori rinforzi.
 
... giustissimo, ma conoscendo il committente forse è meglio lasciar perdere
 
... giustissimo, ma conoscendo il committente forse è meglio lasciar perdere
mi dispiace ma non siamo proprio allineati per quanto riguarda il modo di porci nella professione. Non è che è il committente che decide cosa sia meglio o meno fare a livello tecnico. "conoscendo il committente meglio lasciar stare" scusami ma è una frase davvero svilente per la categoria. Lavorare in questo modo danneggia non solo te ma tutti quanti, a livello deontologico non è proprio il massimo.
Negli anni come categoria professionale abbiamo subito una ENORME svalutazione in quanto a credibilità, agli occhi della società civile. Quindi iniziamo da noi stessi, riapproriamoci del ruolo di progettisti (strutturali in questo caso).
Non diventiamo dei passacarte al servizio del cliente per cortesia

Finito il mio sfogo, ritorno nel mio antro e non disturbo più
 
mi sono forse spiegato male, premetto che io la vedo te, ma ho soltanto detto che "meglio lasciar perdere...il cliente" tu stesso mi avevi consigliato "meglio perdere che trovarli clienti così"

Ad uno che esordisce che vuole soltanto un intervento estetico (perché secondo lui sopra' c'è un altro solaio che regge) e che vuole spender poco, non si può che mandarlo a stendere...
 
Aggiungo la mia opinione: visto lo stato del solaio ritengo che l'incendio sia stato di una certa importanza.
Per cui, a meno di conoscere esattamente cosa è bruciato e per quanto tempo, di andare a verificare l'effettivo stato di degrado dei travetti, di fare apposite prove di carico, eviterei qualsiasi tipo di intervento senza una conoscenza approfondita.
Se poi i travetti sono precompressi direi che l'unico intervento possibile è quello della completa sostituzione del solaio a meno di non volersi confrontare con "grossi" problemi a lungo termine.
Direi che l'unica scelta possibile è quella di lasciar perdere il cliente.
Purtroppo sappiamo tutti che, prima o poi, troverà qualcuno che farà un intervento minimo "tanto per fare qualcosa" e spendere il meno possibile.
Quello che spero sempre è che poi non ci vada di mezzo nessuno...
 
Ciao Ale321.
Dalle foto si direbbe che:
- Il solaio è completamente da rifare.
- Le travi laterali e i pilastri sembrano integri.
Mi è capitato, un paio di volte, di esaminare strutture sottoposte ad incendio.
Nei pilastri succede che, negli angoli, esplode il calcestruzzo lasciando esposti i ferri.
Qui non sembra essere successo. In ogni modo si può controllare l'integrità del calcestruzzo,
Sul solaio non c'è speranza. Va rifatto.
Si potrebbe operare in questo modo:
- Si rimuovono tutte le pignatte e tutte le zone ammalorate dei travetti.
- Si rigettano i travetti lasciando il vuoto tra un travetto e l'altro.
- Il vuoto tra un travetto e l'altro si può ottenere tramite una opportuna casseratura tra travetto e travetto.
- In questo modo i travetti si possono allargare di 2 cm per parte per poter avvolgere col calcestruzzo le armature esistenti che vanno mantenute ed eventualmente integrate.
- Il fondo del nuovo solaio deve essere più basso di 2-3 cm rispetto alla quota attuale in modo che il calcestruzzo avvolga le armature anche sotto.
Il risultato sarà un soffitto cassonato.
Se il cliente vuole un soffitto piano si potrà applicare 1 o 2 lastre di cartongesso.
Se ti sembra una soluzione convincente, la affini e la mostri al cliente, magari con qualche indicazione economica.
Se il cliente non ti segue, pazienza, non puoi certo prestarti a soluzioni precarie o pastrugnate.
Ciao.

Ho letto, successivamente al mio post, l'interveto di trefolo66.
Dalla foto si vede chiaramente che il solaio è ad armatura lenta. Se fosse stato precompresso sarebbe stato un problema perchè i terfoli, con l'incendio, perdono la precompressione.
Ho visto dei tegoli precompressi di luce 20 m soggetti ad incendio che, miracolosamente non sono caduti, ma avevano assunto una freccia di un paio di m.
Ora sono in vacanza, quando rientro posterò le foto.
Ciao.
 
Ultima modifica:
Grazie... secondo voi i travetti possono essere ricostruiri con una malta fibrorinforzata data a spruzzo? Se togliessi le pignatte (tutte o solo quelle pericolanti?) e poi dopo mettessi il polistirolo al posto delle pignatte ad es tassellandolo nella cappa superiore per farlo star su e poi spruzzassi tra un polistirolo e l altro il relativo travetto, eventualmente di larghezza maggiore come dice betoniera? La mia domanda è se posso ricreare il travetto spuzzandolo con una macchina intonatrice con un materiale fibro rinforzato... ma temo non si possa fare
 
Non si può fare perchè le armature sono staccate dal travetto.
L'intonaco non le riattacca.
Anche nell'intervento che ho indicato io c'è qualche dubbio sull'aderenza del nuovo calcestruzzo a quello esistente, soprattutto nella parte inferiore.
Meglio sarebbe demolire anche la porzione di travetto ammalorata.
Non dovrebbe essere un problema perchè il travetto di solaio è senza staffe.
Ovviamente, dopo l'intervento, è opportuno una prova di carico.
Prova, eventualmente, a chiedere una consulenza alla SICA o Mapey.
Loro hanno sicuramente delle malte adatte al ripristino.
Ma non farti ingannare da soluzioni che costano e non sono garantite.
In caso di dubbio vai con la soluzione che ti ho indicato perchè è più sicura nel risultato.
Ciao.
 
Ciao,
le opzioni paventate in realtà mi sembrano quasi più costose che non demolire e rifare il solaio, cosa che consiglio.
Terrei giusto i monconi di ferri agli appoggi che comunque integrerei con ulteriori ferri inghisati.
Tra l'altro, anche volendo mantenere il più possibile dell'esistente, non si può cmq prescindere da delle prove di laboratorio che attestino le caratteristiche meccaniche residue dei materiali.
 
Indietro
Top