Sospendere denuncia opere strutturali

Ale321

Well-known member
Messaggi
805
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Piemonte
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Travilog
Ciao
ho presentato una denuncia strutturale per un ampliamento di un fabbricato.
Ho emesso fattura al cliente, ma sebbene siano passati tanti mesi, il cliente non paga.
Ho saputo che con altri professionisti si è comportato nello stesso modo.

Posso sospendere la denuncia, cioè è possibile rinunciare all'incarico?
So che nel mentre, sempre sul medesimo fabbricato, sono stati eseguito altri lavori differenti da quanto denunciato. Cosa posso fare per tutelarmi?

Grazie
 
Buona sera.
Non puoi “annullare” quanto presentato.
Ti consiglio d’incaricare un avvocato per avere quanto indicato nel disciplinare d’incarico.
Se sei direttore dei lavori puoi dimetterti.
 
Ma sei il D.L.?
Nei tuoi interventi manca sempre una descrizione chiara della situazione...
 
... Si. Effettivamente non l'ho scritto, ma lo davo per scontato
E allora che significa che "So che nel mentre, sempre sul medesimo fabbricato, sono stati eseguito altri lavori differenti da quanto denunciato."?
Tu dov'eri?
 
E allora che significa che "So che nel mentre, sempre sul medesimo fabbricato, sono stati eseguito altri lavori differenti da quanto denunciato."?
Tu dov'eri?
Se il committente (che poi nel mio caso e' la moglie dell'impresario) non ti ha pagato la progettazione, quando inizia la DL tu vai tanto spesso in cantiere? ... O cerchi di uscirtene fuori il piu' in fretta possibile?
 
Non ho voglia e tempo di fare discussioni.
Vorrei solo uscire da questo impiccio in cui mi sono imbattuto
Non è un "impiccio", sei responsabile di omessa vigilanza in quanto direttore dei lavori.
Il pagamento, se non avviene nei termini pattuiti, potrai ottenerlo per vie legali. Ma in nessun caso questo ti esime dalle tue responsabilità.
 
Se il committente (che poi nel mio caso e' la moglie dell'impresario) non ti ha pagato la progettazione, quando inizia la DL tu vai tanto spesso in cantiere? ... O cerchi di uscirtene fuori il piu' in fretta possibile?
Il problema è molto più serio di quanto tu creda.
Come D.L. sei responsabile di qualsiasi cosa sia fatta in cantiere: dovresti essere presente ogni volta che viene predisposta l'armatura, dare il consenso al getto, essere presente durante il getto, verificare la corrispondenza tra quanto eseguito e quanto previsto a progetto.
Alla fine sei tu che asseveri il tutto nella Relazione a strutture ultimate...
Davanti alla Legge sei tu dalla parte del torto.
Il fatto che non ti paghino è un'altra faccenda.
Visto che ti sei accorto di discordanze tra progetto ed eseguito comincia a pararti il popò con serie di PEC, rinuncia all'incarico (al limite puoi sempre chiedere di farti pagare quanto fatto fino ad oggi) ma cerca di venirne fuori al più presto!
 
La decisione di "non seguire i lavori perchè non mi pagano" è quanto di più sbagliato possa esserci, avresti dovuto rassegnare subito le dimissioni e fare la relazione sulle opere compiute per cristallizzare la situazione. In questo caso se le opere abusive risalgono a molto tempo fa potrebbero usare questa cosa contro di te, perchè è vero che non possiamo fare i poliziotti ma nemmeno sparire (cosa che vedo fare ad alcuni colleghi che fanno la D.L. a poche centinia di euro e poi non si presentano in cantiere).
Gli atti autorizzati putroppo non si possono annullare per mancato pagamento (lo so perchè ho posto la stessa domanda al mio avvocato).
In ogni caso consigliati con il tuo legale, probabilmente dovrai rassegare le dimissioni e relazionare sulla presenza di opere abusive.
 
Ciao Ale321, ciao a tutti.
Il problema dei clienti che non pagano è abbastanza frequente ed è giusto, a mio avviso, dimettersi dall'incarico.
Se il lavoro è in corso d'opera è probabile che manchi la Relazione di fine lavori necessaria per il Collaudo e il Collaudo stesso.
Gli abusi sono rilevanti se comportano aumento di volumetria o di superficie, altrimenti rientrano nelle varianti in corso d'opera.
Le eventuali responsabilità per abusi sono indicate dal DPR 380. Sono responsabili:
- Il titolare
- Il Direttore Lavori
- L'Impresa.
Relativamente al Direttore Lavori, questo non è responsabile se opera nel seguente modo indicato nel riquadro rosso (vedi sotto).
Gli avvocati esperti in urbanistica sono pochissimi e lavorano quasi sempre per i Comuni.
Gli avvocati ordinari non si intendono di urbanistica e non capiscono il concetto fondamentale di "volume urbanistico" diverso dal "volume effettivo" e di Superficie utile diversa dalla superficie accessoria (che non fa volume).
Quindi occorre entrare nel merito dei presunti abusi per capire se questi hanno valenza penale o solo amministrativa.
Poi occorre stabilire chi è il Direttore Lavori.
In genere, in tema di Abusi, si fa riferimento al Direttore Lavori architettonico e non al Direttore Lavori delle strutture.
Tutto questo per evidenziare la complessità della materia dove è facile impantanarsi.
Ed è probabile che, anche sollevando il vespaio, non si arrivi comunque al pagamento.
Ciao.
DirezionLavori.jpg
 
grazie a tutti....
 
visto che hanno realizzato cose difformi dal progetto e visto che il committente è la moglie dell'impresa io andrei in cantiere, verificherei tutto quello che è difforme e farei una bella PEC all'impresa intimandogli di sistemare tutto secondo progetto e minacciando le denunce agli organi competenti...stessa pec per conoscenza al committente... ma metti tutto per iscritto che eventualmente in tribunale vale solo quello e non le parole
 
Indietro
Top