sostituzione di solai e cordoli

Carlo2

Well-known member
Messaggi
120
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
2-5
Regione
  1. Calabria
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. IperSpace
buongiorno, in un edificio in muratura bisogna sostituire un solaio in laterocemento con cordoli in c.a. con un nuovo e più leggero solaio con travi in acciaio.
Il dubbio è come come collegare le nuove trave d'acciaio al cordolo esistente in c.a. visto che per garantire l'appoggio delle travi il cordolo in c.a. salta quasi completamente
 
Buonasera, mi permetto di aggiungere un parere alla discussione.

Premetto che sono considerazioni di carattere generale non conoscendo la struttura, che tipo di solaio si intende demolire e a che impalcato, di che luci si parla, che tipo di solaio si intende realizzare, lo spessore delle murature che cingono il vano, le caratteristiche né la geometria né ogni altra informazione, credo che una domanda di questo tipo possa ricevere risposta completa solo se i dettagli vengono elencati appieno.

La cosa più semplice che mi viene da suggerirle è realizzare opportuni scassi nei cordoli per inserirvi le longarine metalliche cercando di preservare l'armatura originaria altrimenti ripristinandola realizzando uno scasso maggiore con delle "sovrapposizioni". Che esse (le longarine) siano calzate a forza e si costruisca al di sopra l'intero pacchetto strutturale rimanente. Che il calcestruzzo di ripristino dello scasso abbia caratteristiche paragonabili a quello in opera, che faccia presa prima di procedere con ciò che starà al di sopra / nelle labbra delle longarine. Per garantire un buon ammorsamento potrebbe effettuare un foro sull'anima della longarina che finisce nel cordolo ed inserirvi un tondo ad aderenza migliorata di modo che la prima per sfilarsi si deve portare dietro l'intero cordolo perché ingabbiata dalle staffe.

Se i solai dei vani contigui sono medesimi, cerchi di preservare gli spezzoni passanti della soletta, se ve ne sono. Se l'altezza strutturale del nuovo solaio è maggiore di quella del solaio dei vani contigui, e la struttura portante è in muratura, potrebbe scassare anche al di sotto del cordolo (altezza permettendo) per poggiare le nuove travi così da avere una superficie d'appoggio più regolare; riempirà tutto di calcestruzzo, se dovesse tagliare così i ferri inferiori potrà ripristinarli con la barra di cui sopra. Se sarà realizzata una soletta con rete e.s., predisponga opportuni inghisaggi alle murature perimetrali.
 
Ultima modifica:
Indietro
Top