titolo abilitativo e documentazione da predisporre sostegni di videosorveglianza

Teatino

Nuovo iscritto
Messaggi
1
Professione
  1. Dipendente
Anni esperienza
5-10
Regione
  1. Abruzzo
CAD/BIM
  1. Autocad
  2. Revit
  3. Altro Sw
Soft. strutture
  1. EdiLus
  2. Pro_sap
  3. SAP2000
  4. Altro Sw
Buongiorno,
devo farmi autorizzare dei lavori per l'installazione dei sostegni per un impianto di videosorveglianza all'interno di un impianto industriale in provincia di Matera.
I sostegni sono dei pali con profilo tubolare metallico alti 5m e hanno bisogno delle relative fondazioni, dei plintini in c.a.. Inoltre di fianco va installato un quadro di controllo (con fondazione composta da una soletta in c.a.).
Nel regolamento comunale è specificato che gli interventi all'interno di impianti industriali sono identificati come manutenzione straordinaria.
Il primo dubbio è sul titolo da chiedere al Comune: secondo me dovrebbe essere sufficiente una CILA però, visto che le fondazioni sono in c.a. vorrei essere certo di non dover presentare una SCIA.
L'intervento è chiaramente molto banale però leggendo la legge sismica della regione Basilicata non è chiaro cosa fare per le fondazioni. Sicuramente è un intervento classificato come "privo di rilevanza per la pubblica incolumità" ed in quanto tale dovrebbe non necessitare di un deposito quindi si potrebbe evitare una relazione geologica, la nomina del collaudatore e così via. In ogni caso sarei orientato sul presentare a corredo della CILA un inquadramento, un disegno tipico di fondazione e del sostegno e una planimetria generale di intervento.
Sono sulla strada giusta oppure trattandosi comunque di opere in c.a. bisogna produrre altra documentazione?

Purtroppo il Comune è latitante quindi non sono riuscito a chiedere lumi direttamente a loro.
 
Ciao, secondo me non è nè CILA (in quanto hai opere strutturali) nè SCIA (in quanto non rientra nella casistica degli interventi che possono essere assentiti con la stessa). Secondo me è anche sbagliato, come fa il Comune, indicare gli interventi come "manutenzione straordinaria", perchè secondo me si tratta di opere nuove, benchè prive di rilevanza per la pubblica incolumità.

In genere le opere prive di rilevanza per la pubblica incolumità vanno calcolate e trasmesse solo al SUE di competenza, e quindi non depositate (sul sistema SIS della Regione Basilicata non c'è la voce nel caso provi ad aprire una nuova istanza online, a conferma di quanto detto): spetta al progettista stabilire quali elaborati allegare affinchè la pratica sia completa ed esaustiva sotto tutti gli aspetti, e a fine lavori rilascia il certificato di regolare esecuzione.

Ti allego il documento di attuazione della L.R. 38-97 (Criteri e modalità attuativi L.R. 38-97 Art. 12 comma 1) perchè, se non lo hai già letto, sicuramente ti toglierà qualche dubbio.
 

Allegati

  • Documento di attuazione della L.R. 38-97 - Criteri e modalità attuativi L.R. 38-97 Art. 12 com...pdf
    2,1 MB · Visualizzazioni: 3
Indietro
Top