Verifica nodo tra tubolari

Livio

Nuovo iscritto
Messaggi
4
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
oltre 20
Regione
  1. Puglia
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. Pro_sap
Ciao a tutti,
dovrei verificare un tipico nodo come da immagine che segue. Mi interesserebbe sapere se potete indicarmi solo un possibile metodo di calcolo, sia pure semplificato da fare a mano, visto che non credo che esista un software (accessibile) capace di verificarlo in modo ragionevole. Ringrazio anticipatamente chiunque sia così disponibile a darmi una mano
Nodi rid.jpg
 
Ciao
Nella discussione indicata sotto avevo indicato, passo-passo, un metodo per trovare le tensioni in una piastra di base soggetta a pressoflessione.
Puoi usare il programma Gelfi anche per sola flessione mettendo azione assiale N=0
Così trovi le tensioni nelle barre (Attenzione: utilizzare l'opzione Metondo n).
La tensione di taglio la trovi dividendo il Taglio Vd per l'area netta di tutti i bulloni.
Conoscendo le tensioni di Trazione e Taglio di ogni bulloni puoi confrontarla con la resistenza indicata al punto 4.2.71 delle NTC 2018 (4.2.65 NTC 2008).
Se hai difficoltà posta geometria e sforzi per un eventuale approfondimento
Ciao.

 
Ciao
Nella discussione indicata sotto avevo indicato, passo-passo, un metodo per trovare le tensioni in una piastra di base soggetta a pressoflessione.
Puoi usare il programma Gelfi anche per sola flessione mettendo azione assiale N=0
Così trovi le tensioni nelle barre (Attenzione: utilizzare l'opzione Metondo n).
La tensione di taglio la trovi dividendo il Taglio Vd per l'area netta di tutti i bulloni.
Conoscendo le tensioni di Trazione e Taglio di ogni bulloni puoi confrontarla con la resistenza indicata al punto 4.2.71 delle NTC 2018 (4.2.65 NTC 2008).
Se hai difficoltà posta geometria e sforzi per un eventuale approfondimento
Ciao.


Grazie per la rapida risposta Betoniera, mi manderesti un link per il programma Gelfi?
 
puoi analizzarlo in via semplificata come un classico giunto flangiato testa testa sollecitato solo nel piano a flessione e taglio (il metodo indicato dal buon betoniera è quello che ti avrei consigliato anche io). da tenere in considerazione eventuali azioni fuori dal piano ed al comportamento del tubolare. io comunque fare un modello fem per vedere la tensione sui vari fazzoletti e piastre del tubo.


poi visto che fai il modello. tanto vale metterci due molle e validare il calcolo manuale con il fem (o meglio viceversa)
 
puoi analizzarlo in via semplificata come un classico giunto flangiato testa testa sollecitato solo nel piano a flessione e taglio (il metodo indicato dal buon betoniera è quello che ti avrei consigliato anche io). da tenere in considerazione eventuali azioni fuori dal piano ed al comportamento del tubolare. io comunque fare un modello fem per vedere la tensione sui vari fazzoletti e piastre del tubo.


poi visto che fai il modello. tanto vale metterci due molle e validare il calcolo manuale con il fem (o meglio viceversa)
Grazie 1000 Paolo
 
Indietro
Top