Verifiche rei per strutture in c.a.

Messaggi
8
Professione
  1. Lib. prof.
Anni esperienza
oltre 20
Regione
  1. Toscana
CAD/BIM
  1. Autocad
Soft. strutture
  1. CDS WIN
Buonasera.
Sono un ingegnere alla primissime (forse meno) armi in merito alle verifiche delle strutture in c.a. inerenti al fuoco. Da un articolo visto su internet (https://www.puntosicuro.it/normativ...lutazione-della-resistenza-al-fuoco-AR-19789/) si evince che il metodo tabellare (dm 2007) può essere usato solo per verificare singoli elementi strutturali alle specifiche REI ma per verificare una struttura intera (telai in c.a. e solai) occorra utilizzare il metodo analitico con software dedicati perchè quello tabellare non è applicabile. Questo mi pare di aver capito da questo articolo. Vorrei cortesemente sapere, se possibile : 1- se sia vero che la verifica/progetto per via tabellare non è applicabile per le strutture nel proprio complesso ma occorra fare solo calcoli analitici; 2 - se le tabelle del dm 2007si possano utilizzare per un predimensionamento di massima (in termini di sezioni e copriferro) e poi usare un software per il calcolo analitico; 3- se nella corrente pratica professionale la verifica analitica risulti meno penalizzante in termini di dimensioni delle sezione di travi e pilastri in c.a. e dei relativi copriferri rispetto a quanto riportato nelle tabelle del dm 2007.
Ringrazio anticipatamente i colleghi che eventualmente vorranno rispondere alle domande sopra esposte. Molte grazie.
Cordiali Saluti
Andrea
 
Ciao.
Inizio facendoti notare che, forse, hai postato nella sezione errata!
Per tutto ciò che riguarda la sicurezza antincendio si deve fare riferimento al Codice di Prevenzione Incendi che trovi al seguente link sempre aggiornato:
https://www.vigilfuoco.it/allegati/PI/COORD_DM_03_08_2015_Codice_Prevenzione_Incendi.pdf
da qui puoi ricavare tutte le risposte che stai cercando (comprese le tabelle aggiornate per le verifiche analitiche).
Per rispondere alle tue domande e semplificarti la vita:
1. sì, è vero;
2. sì ma utilizzando le tabelle contenute nel codice di cui sopra;
3. dipende ma generalmente sì.
Ricordati anche che, a parte casi particolari che trovi sempre nel Codice, tutto ciò che riguarda la Prevenzione Incendi è di competenza dei Professionisti Antincendio.
 
Buon giorno, le verifiche tabellari possono sempre essere usate nei limiti prescritti per le tabelle stesse. Ogni tabella si riferisce ad un elemento specifico- pilastri, travi, solette etc- quindi analizzando i singoli elementi e rispettando per ciascuno le condizioni prescritte dalle tabelle posso pervenire alla resistenza dell'intera struttura considerando quella minore che ricavo dall'analisi tabellare del singolo elemento.
 
1710928854857.png
1710928878675.png
Direi che così si chiarisce che si possono certificare le resistenze al fuoco di alcuni singoli elementi con metodo tabellare ma sicuramente non l'intero edificio.
 
Il metodo tabellare come detto certifica i singoli elementi descritti nelle rispettive tabelle, se un edificio per esempio un edificio industriale per il quale è richiesta la R120 è composto da travi tegoli e pilastri che rientrano nella casistica delle tabelle posso certificare la resistenza al fuoco dei singoli elementi. Va poi predisposto il CERT REI che certifica la resistenza in opera degli elementi.
La resistenza al fuoco di un edificio può anche non essere univoca, posso avere solai R180 altri REI180 altri R60 idem travi e pilastri.
Il metodo analitico è necessario tutte le volte che non rientro nelle tabelle, ma se rientro a pieno nelle tabelle non è necessario.
 
Indietro
Top